BORA

Dal 04 Aprile 2016 al 10 Aprile 2016

Museo chiama Artista - AMACI

BORA

Nato dalla collaborazione tra la Direzione generale arte e architettura contemporanee e periferie urbane del MiBACT e AMACI, Associazione Musei Arte Contemporanea italiani, il progetto “Museo Chiama Artista” alla sua terza edizione presenta l’opera “Bora” di Yuri Ancarani. “Museo Chiama Artista” è un progetto semplice ed efficace che si colloca nella cornice del Piano per l’Arte Contemporanea, lo strumento che il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo si è dato per il finanziamento di iniziative volte all’incremento del patrimonio pubblico di arte del nostro tempo.

Per questa terza edizione di “Museo Chiama Artista”, a cura di Ludovico Pratesi e Angela Tecce, i direttori dei musei AMACI hanno scelto di commissionare la realizzazione di una nuova opera a Yuri Ancarani, artista che negli ultimi anni ha raccolto un crescente consenso in Italia e all’estero. Ancarani è un videoartista e film-maker le cui opere nascono da una continua commistione fra cinema documentario e arte contemporanea. Risultato di una ricerca tesa a esplorare regioni poco visibili del quotidiano, forse i limiti stessi del visibile, in una continua sfida personale in cui l’artista si immerge in prima persona, “Bora” è un progetto in progress avviato nel 2011 e che si determina come opera autonoma che indaga la relazione tra suono e immagine. Protagonista di “Bora” è il paesaggio carsico della Val Rosandra - la riserva naturale tra il Friuli Venezia Giulia e la Slovenia - agitata dalla bora, un vento che soffia a 140 chilometri orari scuotendo e modellando quella natura rigida ed essenziale ripresa dall’artista. Per i quattro anni successivi, “Bora” è stato interpretato da diversi musicisti mentre il video veniva proiettato su grandi schermi durante i concerti. Da maggio 2015 il lavoro prende un’evoluzione inaspettata e il video diventa un tutt’uno con un piccolo monitor Brionvega, assumendo il suo assetto definitivo: l’integrazione tra il video e il monitor, che funziona senza ausilio di fili o cavi, lo trasforma in una scultura video.

L'ingresso all'evento espositivo è gratuito. 

Mostre in corso

Current exhibitions

  • WIDE CITY, 1998

    WIDE CITY, 1998

    Luca Vitone
    DAL 
    12 Ottobre 2017
     AL 
    25 Gennaio 2018

    In occasione della mostra "IO, LUCA VITONE" presso il PAC - Padiglione d'Arte Contemporanea di Milano, il Museo del Novecento espone l'opera di Luca Vitone.
  • FUORI PERCORSO

    FUORI PERCORSO

    Sculture dalle Raccolte del Museo del Novecento
    DAL 
    10 Novembre 2017
     AL 
    25 Febbraio 2018

    La mostra è occasione per offrire un saggio esemplare dell’importanza del patrimonio artistico conservato nei depositi museali, non accessibili al pubblico
  • RIZZARDI. LIBRI D'ARTISTA

    RIZZARDI. LIBRI D'ARTISTA

    Trent’anni 1967-1997 dalla Galleria alle Edizioni
    DAL 
    10 Novembre 2017
     AL 
    04 Febbraio 2018

    L’esposizione è dedicata al Fondo librario Rizzardi entrato a far parte della collezione del Museo del Novecento nel 2014

Vieni a trovarci

Vieni a trovarci

Sfoglia i capolavori

Sfoglia i capolavori

Un anno con l'arte

Un anno con l'arte

Al museo con i bambini

Al museo con i bambini

 

Museo del Novecento

Via Marconi, 1 Milano

T. +39 02 884 440 61
F. +39 02 884 440 62

c.museo900@comune.milano.it

ORARI

Lunedì 14.30-19.30
Martedì 9.30-19.30
Mercoledì 9.30-19.30
Giovedì 9.30-22.30
Venerdì 9.30-19.30
Sabato 9.30-22.30
Domenica 9.30-19.30

Ultimo ingresso consentito un'ora prima della chiusura del museo. Ingresso gratuito a partire da due ore prima della chiusura del museo e ogni martedì dalle ore 14.00.

BIGLIETTI

Intero 5€
Ridotto 3€