ANDY WARHOL'S STARDUST

Dal 05 Aprile 2013 al 08 Settembre 2013

Stampe dalla collezione Bank of America Merrill Lynch

ANDY WARHOL'S STARDUST

La mostra mette in luce la produzione artistica del più grande interprete della Pop Art tra fine anni sessanta e anni ottanta, a partire dalle serie più celebri come Campbell’s Soup, Flowers, Grapes, Space Fruits.

La mostra - a cura di Laura Calvi - è realizzata grazie al prestito di alcune delle stampe più significative dell’artista provenienti dalla collezione Bank of America Merrill Lynch, tra i maggiori sponsor del museo.

A cominciare dalle celebri serie Campbell’s Soup e Flowers degli anni sessanta fino ai Myths, che hanno segnato l’ultimo decennio di produzione dell’artista – scomparso nel 1987 – vengono idealmente ripercorse alcune tappe salienti della sua carriera, e la riflessione viene condotta a partire dal contesto sociale e storico-artistico che ha fatto da sfondo alla sua produzione pittorica, cinematografica ed editoriale. Un percorso espositivo che risalta la produzione seriale di stampe che l’artista rifiniva e ritoccava con spasmodica attenzione. “La mia filosofia è: fare un quadro al giorno” affermava Warhol, e così è stato dall’inizio degli anni settanta e per tutti gli anni ottanta, momento in cui ritrova vigore la sua produzione pittorica, orientata soprattutto alla ritrattistica. I volti e i nomi che Warhol rappresenta, esposti in mostra, non appartengono solo a persone: nel ventaglio dei suoi soggetti compaiono anche personaggi mitici, eroi dei fumetti e dei cartoni animati per i quali la tecnica, il formato, il taglio dell’immagine e la tavolozza sono i medesimi utilizzati per le persone reali. L’approccio di Warhol uniforma e ridistribuisce i pesi, perché fermarsi alla superficie rende tutti sufficientemente attraenti e, soprattutto, importanti allo stesso modo.

La “polvere di stelle “ evocata dal titolo della mostra - Andy Warhol’s Stardust –non è solo quella di diamante utilizzata in molte stampe, ma esprime soprattutto la capacità di Warhol di creare icone scintillanti e immortali.

Mostre in corso

Current exhibitions

  • AGOSTINO FERRARI

    AGOSTINO FERRARI

    Segni nel tempo
    DAL 
    22 Giugno 2018
     AL 
    28 Ottobre 2018

    Il Museo del Novecento presenta la mostra antologica dell’artista milanese Agostino Ferrari, “Segni nel tempo”, a cura di Martina Corgnati.
  • ALIK CAVALIERE

    ALIK CAVALIERE

    Le avventure di Gustavo B.
    DAL 
    27 Giugno 2018
     AL 
    30 Settembre 2018

    A cura di Elena Pontiggia.
  • AGOSTINO BONALUMI

    AGOSTINO BONALUMI

    Spazio, ambiente, progetto
    DAL 
    16 Luglio 2018
     AL 
    30 Settembre 2018

    A cura di Marco Meneguzzo. In collaborazione con l'Archivio Bonalumi.

Vieni a trovarci

Vieni a trovarci

Sfoglia i capolavori

Sfoglia i capolavori

Un anno con l'arte

Un anno con l'arte

Al museo con i bambini

Al museo con i bambini

 

Museo del Novecento

Piazza Duomo, 8 Milano

T. +39 02 884 440 61
F. +39 02 884 440 62

c.museo900@comune.milano.it

ORARI

Lunedì 14.30-19.30
Martedì 9.30-19.30
Mercoledì 9.30-19.30
Giovedì 9.30-22.30
Venerdì 9.30-19.30
Sabato 9.30-22.30
Domenica 9.30-19.30

Ultimo ingresso consentito un'ora prima della chiusura del museo. 

BIGLIETTI

Intero 5€
Ridotto 3€