MUNARI POLITECNICO

Dal 06 Aprile 2014 al 07 Settembre 2014

Focus “Chi s’è visto s’è visto. Bruno Munari, Ada Ardessi e Atto”

MUNARI POLITECNICO

Grazie alla collaborazione con la Fondazione Jacqueline Vodoz - Bruno Danese, la mostra costituisce un’occasione per presentare parte del nucleo di opere di Bruno Munari raccolte da due collezionisti nel corso della loro attività. L’obiettivo è quello di raccontare la dimensione artistica di Bruno Munari, aspetto generativo della politecnica figura dell’autore.

“Munari Politecnico” - a cura di Marco Sammicheli con la collaborazione di Giovanni Rubino - vuole essere il racconto di un artefice poliedrico, che ha saputo attraversare la pittura, la scultura, la grafica, il design e la pedagogia, e una narrazione della rete di rapporti intessuta con molti altri artisti italiani e stranieri, che ha permesso al suo lavoro di intrecciarsi con l’articolato panorama modernista del secolo scorso. Le opere in mostra provengono in gran parte dalla collezione di Bruno Danese e Jacqueline Vodoz che nella molteplice veste di amici, collezionisti, editori e industriali, per decenni hanno sostenuto e incentivato Munari a sperimentare linguaggi, fungendo spesso da complici di alcuni incontri e sconfinamenti.

L’artista viene qui presentato come un indagatore irrequieto, poiché ha sviluppato e innovato continue soluzione a problemi differenti e nello stesso tempo contigui. Il percorso privilegia alcune letture “a tema” inerenti la sperimentazione di Munari e il suo diretto confronto con il panorama artistico internazionale. La sua vita personale ed artistica, perciò, si rispecchia nelle opere in mostra, che provengono appunto dalla Fondazione Jacqueline Vodoz - Bruno Danese, poi dal Museo del Novecento e dall’archivio ISISUF – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo.

Accanto alla mostra principale, il Focus dedicato all’opera fotografica, in parte inedita, realizzata da Ada Ardessi e Atto, autori che per decenni hanno lavorato a stretto contatto con Munari, testimoniando i principali momenti della vicenda professionale e umana dell’autore. Il titolo, “Chi s’è visto s’è visto”, è una locuzione molto amata da Munari per sovvertire con familiarità il rapporto tra la rappresentazione di sé, la dimensione visuale del ritratto e le sue apparenze riflesse.

Mostre in corso

Current exhibitions

  • WIDE CITY, 1998

    WIDE CITY, 1998

    Luca Vitone
    DAL 
    12 Ottobre 2017
     AL 
    25 Gennaio 2018

    In occasione della mostra "IO, LUCA VITONE" presso il PAC - Padiglione d'Arte Contemporanea di Milano, il Museo del Novecento espone l'opera di Luca Vitone.
  • FUORI PERCORSO

    FUORI PERCORSO

    Sculture dalle Raccolte del Museo del Novecento
    DAL 
    10 Novembre 2017
     AL 
    25 Febbraio 2018

    La mostra è occasione per offrire un saggio esemplare dell’importanza del patrimonio artistico conservato nei depositi museali, non accessibili al pubblico
  • RIZZARDI. LIBRI D'ARTISTA

    RIZZARDI. LIBRI D'ARTISTA

    Trent’anni 1967-1997 dalla Galleria alle Edizioni
    DAL 
    10 Novembre 2017
     AL 
    04 Febbraio 2018

    L’esposizione è dedicata al Fondo librario Rizzardi entrato a far parte della collezione del Museo del Novecento nel 2014

Vieni a trovarci

Vieni a trovarci

Sfoglia i capolavori

Sfoglia i capolavori

Un anno con l'arte

Un anno con l'arte

Al museo con i bambini

Al museo con i bambini

 

Museo del Novecento

Via Marconi, 1 Milano

T. +39 02 884 440 61
F. +39 02 884 440 62

c.museo900@comune.milano.it

ORARI

Lunedì 14.30-19.30
Martedì 9.30-19.30
Mercoledì 9.30-19.30
Giovedì 9.30-22.30
Venerdì 9.30-19.30
Sabato 9.30-22.30
Domenica 9.30-19.30

Ultimo ingresso consentito un'ora prima della chiusura del museo. Ingresso gratuito a partire da due ore prima della chiusura del museo e ogni martedì dalle ore 14.00.

BIGLIETTI

Intero 5€
Ridotto 3€